GB: ALLENATRICE COSTRINGE PROMESSA DEL TENNIS A SESSO ORALE

(AGI) - Liverpool, 3 ot. - Una giovane promessa del tennis inglese ha accusato la sua allenatrice di averla costretta a prestazioni orali per piu’ di un anno. A una corte di Liverpool la ragazza, 15 anni, ha dichiarato che la sua coach, Claire Lyte, ventinovenne, l’avrebbe molestata sessualmente e costretta a intrattenere con lei rapporti intimi per quattordici mesi, ricattandola che, se non avesse acconsentito, le sarebbe stato impossibile continuare la promettente carriera.
La mamma della giovane ha sorpreso le due donne a letto insieme. La ragazzina ha dichiarato in videoconferenza al tribunale che l’allenatrice minacciava di farle del male se non avesse acconsentito alle richieste. “Ogni volta che accadeva qualcosa avevo paura, mi sentivo sotto pressione, non volevo” ha raccontato, “Avevo cosi’ tanta paura di Claire, di quello che poteva fare”. Il difensore della donna ha citato alcuni sms che la giovane tennista avrebbe spedito alla sua coach. In uno si diceva: ‘Cazzo quanto ti amo! vorrei stare tutta la vita con te!’ Ma la ragazzina ha sostenuto di aver spedito quei messaggi perche’ costretta da Claire che le ordinava di farlo. L’avvocato della Lyte ha sostenuto la tesi secondo cui la madre della tredicenne avrebbe montato il caso e che, in realta’, la giovane tennista si fosse infatuata della coach. (AGI)
Red/Uba